Manifattura Additiva nella Progettazione Edilizia

Lavoro Architetti

In questi giorni abbiamo riprodotto con la nostra Sharebot XXL+ un edificio di prossima costruzione.

L’idea iniziale era quella di riprodurlo in unica soluzione per sfruttare tutta l’area di stampa messa a disposizione dalla nostra Sharebot XXL+, poi, dopo aver studiato il modello, ci siamo orientati verso la suddivisione dello stesso in 3 parti:

Piano Terra – Piano Primo e Tetto, così facendo abbiamo ottenuto diversi vantaggi sia sul piano economico che sulla fruibilità della realizzazione eseguita.

Come ditta riteniamo importante orientare il cliente nelle scelte migliori in fase di stampa, non solo proponendo materiali più adatti ma anche consigliando modifiche tecniche (ove possibile) al fine di sfruttare appieno le potenzialità della manifattura additiva.

Queste indicazione possono risultare utili anche ad Architetti, Studi di architettura e Imprese edili, visto che una suddivisione del modello come nel caso specifico permette a loro di avere un prodotto finito con i seguenti vantaggi:

Ispezionabile

Facile da trasportare

Personalizzabile tramite:

suddivisione interna

Arredamento

Il tutto per aiutare progettista e cliente ad avere un’idea più concreta di come sarà il fabbricato una volta finito.

stampanti 3d per l’architettura

Studi di Architettura, Imprese Edili

Plastico in 3d progettazione edificio

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*